marmellata

CHIOCCIOLE ALLA MARMELLATA

Chiocciole alla marmellata

Chiocciole alla marmellata

Mi è sempre piaciuto tenere una specie di archivio di ciò che realizzo, soprattutto come pro memoria dal momento che sono una vera “smemorella”. Ogni cosa che realizzo, trattasi di un dolce oppure di un mobile, viene preceduto da una fase progettuale corredata da appunti a margine di disegni, calcoli, ingredienti o materiali e alla fine la foto del risultato finale. Ragion per cui quando ho iniziato a tenere questo blog avevo già da parte un bel po’ di foto delle mie creazioni dolciarie e ho subito colto l’occasione di pubblicarle sul mio sito. Ora se questo peccatuccio narcisistico si può perdonare quando si condivide anche la ricetta e quindi ci si rende in qualche modo utili, diventa antipatico se si trasforma in esibizionismo tout court.

Ahimè…vi chiedo perdono perchè mi rendo conto di essermi macchiata di questa colpa. Mi sono accorta che molte visualizzazioni riguardano immagini non accompagnate da ricetta e mi sono sentita fischiare le orecchie. (altro…)

Annunci

PRINZESSTORTE

DSCN0698

PRINZESSTORTE

Chi non conosce la famosa torta svedese resa celebre qui da noi grazie a Ikea?

Pare si chiami così, letteralmente torta da principessa, perchè fu creata nel secolo scorso proprio per le principesse reali di Svezia.

E’ comunque una torta buonissima oltre che davvero bella da vedere, anche nel taglio. (altro…)

SCONES ALLA BANANA, MELE E UVETTA

IMG_0389

SCONES CON BANANA, MELE E UVETTA

Tempo fa, cercando delle ricette di scones sul web, sono incappata in un post su un sito inglese in cui l’autore nel descrivere diversi modi di prepararli,  schierandosi nettamente a favore dei soli, autentici, tradizionali scones, quelli semplici per intenderci, senza neanche un po’ di zucchero, a un certo punto osserva scandalizzato: “…c’è addirittura qualcuno che ci mette dentro l’uvetta!…” Oh my God! Chissà che direbbe di questi, creati in preda all’ispirazione da fame della domenica pomeriggio! (altro…)

CROISSANTS e PAINS AU CHOCOLAT AI CEREALI

croissants con marmellata

Inutile negarlo…questa non è una ricetta facile. Però è fattibile e sicuramente vale tutta la pazienza e l’attenzione richieste. Thoreau diceva che le tutte le cose buone sono  libere e selvagge…io aggiungerei che a volte non sono semplici. (altro…)

PASTA BRIOCHE

pan brioche

Pan brioche

Pare che, se fortemente motivato, chiunque di noi sia capace di grandi imprese.

Nel mio caso, l’aspettativa di una golosa colazione riesce a tirarmi giù dal letto la mattina senza troppi rimpianti. Perchè se a chiacchiere vorrei essere un tipo mattiniero capace di sfruttare la giornata fin dalle prime luci dell’alba, in realtà  devo alzarmi sempre troppo presto rispetto a quanto mi piacerebbe. (altro…)

Home-made “Fiesta”

DSCN1212

Home-made Fiesta

Portata, per natura, all’introspezione e all’autoanalisi, non di rado mi ritrovo a formulare i miei pensieri con incipit del tipo “chissà perchè…” questo oppure quello.

Non è sfuggito a quest’analisi neppure il mio bisogno ossessivo compulsivo di sfornare dolci a manetta.

A questo proposito mi sono autoconvinta che sia legato a un’altra mia dipendenza, quella da colazione.

C’è da dire che questa breakfast-addiction accomuna tutti i membri della famiglia, non saprei dire se per trasmissione genetica, spirito di emulazione o affinità elettiva, con ogni probabilità tutte e tre.

Fatto sta che in casa nostra, prima di colazione, facciamo fatica ad articolare parola. Ci trasciniamo come zombies a tavola e il  buongiorno viene detto tra i denti e solo per rispetto delle convenzioni sociali di buona educazione:  abbandonati all’istinto salteremmo direttamente su cornetti e cereali senza tante cerimonie.

Per tacito accordo, poi, non si rivolgono domande ai presenti, meno che mai se richiedono un qualche tipo di attività mentale per rispondere: il saluto mattutino monoverbo è il massimo che riusciamo a concedere prima di aver riempito il serbatoio: i trasgressori vengono ignorati fino a  dopo colazione.

Tornando al nesso dolci-colazione, l’ovvietà è lampante: il primo pasto della giornata è quello in cui il consumo di dolci avviene più a cuor leggero, con tutta una giornata davanti per smaltirli.

La mia predilezione va pertanto alla preparazione di “dolci da inzuppo”, quelli che assorbono mezza tazza di latte a immersione, per intenderci. E allora vai con ciambelloni, biscotti e brioches.

Il dolce decorato teniamocelo come prova di virtuosismo per stupire amici e parenti in occasioni speciali.

Oggi vi propongo un dolce da colazione che ho ribattezzato “Fiesta casalinga” perchè nei colori mi ricorda la famosa merendina. Stasera l’ho farcita con marmellata di arance amare, ma di solito uso la marmellata di albicocche.Qualunque marmellata va bene, in ogni caso. Oltre che buono questo dolce è anche leggero e con apporto calorico per porzione abbastanza contenuto, il che non guasta mai.

INGREDIENTI

1 Pan di Spagna da 4 uova, all’aroma di arancia

marmellata di albicocche, arance o altro tipo

40 g di cioccolato fondente

– Tagliate a metà il Pan di Spagna al cui impasto avrete aggiunto una fialetta di aroma all’arancia.

DSCN1210

Questo in foto è un Pan di Spagna da 8 uova (24 x 34 x 4 ), ma ne ho usato solo metà.

– Spalmatevi sopra uno strato generoso di marmellata.

DSCN1211

– Sovrapponete di nuovo le due metà e ritagliate le porzioni.

– Sciogliete il cioccolato spezzettato nel microonde e versatelo a filo sulle merendine.

DSCN1213

– Quando il cioccolato si è indurito, potete servire o conservare le merendine in una scatola di latta. Si tengono 4 0 5 giorni senza problemi.